Sharing economy

Cos’è la sharing economy (in poche parole)?

Da qualche anno si sente parlare sempre di più di sharing economy. Anche noi – per ovvi motivi – ve ne parliamo spesso. Ma cos’è, in poche parole, questa sharing economy?

Si tratta di un modello economico basato su pratiche di condivisione e scambio di beni, siano questi materiali, servizi o conoscenze. Per chi non mastica l’inglese, in italiano si parla di consumo collaborativo.

Lo scambio di beni e servizi è stato il dominio predominante nei modelli di mercato, in cui la proprietà di risorse veniva trasferito tra due parti. Alla base del modello della sharing economy, invece, c’è lo stravolgimento di quello del consumismo a cui siamo sempre stati abituati, con l’obiettivo di valorizzare la condivisione delle risorse per il bene comune. Una vera e propria rivoluzione!

Chi ne beneficia?

  • L’ambiente (riduzione dell’inquinamento)
  • I portafogli (risparmio economico e riduzione degli sprechi)
  • L’umore (con la sharing economy si creano community di persone fidate)

Proprio a proposito dell’ultimo punto, una delle problematiche più comunemente legate alle piattaforme di sharing economy è la diffidenza verso gli utenti della community. Quante volte avete sentito persone rifiutarsi di sfruttare app di scambio o condivisione con la giustificazione “io non mi fido!”?

In questo senso, la rete ha favorito moltissimo la diffusione di una maggiore fiducia creando il sistema delle recensioni e delle valutazioni sincere e democratiche. Un concetto fino a pochi anni fa inimmaginabile, oggi possibile e perfettamente integrato nelle nostre abitudini quotidiane.

I numeri della sharing economy in Italia

Il 2016 è stato definito l’anno della sharing economy in Italia. Chi fa uso di questa nuova forma di economia? Sono italiani con meno di 44 anni, istruiti, per lo più provenienti dal Nord Est. L’Italia è al terzo posto del podio, preceduta da Turchia e Spagna. Secondo le previsioni, nel 2025 il fatturato raggiungerà un valore pari a 300 miliardi di euro. (Fonte: Unicusano)

Toctocbox e il delivery sharing

Udite udite! Anche voi Toctocboxers ovviamente rientrate nella categoria di chi fa uso di questo modello economico contemporaneo, e noi ne siamo felici! Nello specifico, quando parliamo di Toctocbox parliamo di delivery sharing, ovvero condivisione della spedizione.

Un modo per risparmiare, aiutare l’ambiente, spedire senza complicazioni e in tutta comodità e rapidità. Last but not the least, un modo per conoscere persone come voi 😊

 

One thought on “Cos’è la sharing economy (in poche parole)?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *